Mobilità sostenibile, San Marino si muove

Mobilità sostenibile, San Marino si muove

Con una nuova legge il Governo ha approvato gli incentivi per favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile attraverso misure volte a favorire l’acquisto  di veicoli alimentati ad energia elettrica ed a idrogeno e la realizzazione di infrastrutture per la ricarica.

Una legge di prospettiva, che guarda allo sviluppo di tecnologie che hanno forti potenzialità in ambito ambientale.

La mobilità elettrica e, più in generale, la mobilità sostenibile è uno dei tasselli fondamentali per migliorare la qualità di vita in città e non solo, ridurre le emissioni dannose e la dipendenza dalle fonti fossili. Per questo serve un approccio deciso al cambiamento “verde” che non può prescindere dall’uso sempre più ampio di veicoli a trazione elettrica.

Il settore dei trasporti, oggi, rappresenta una costante del confronto politico e scientifico sulla sostenibilità.

Il dibattito che interessa il tema dei trasporti da oltre un decennio ruota prevalentemente intorno agli effetti negativi che il movimento quotidiano di persone e merci produce sull’ambiente e sulla qualità della vita. I trasporti rivestono infatti un ruolo strategico essenziale per lo sviluppo economico e, al tempo stesso, rappresentano uno dei settori economici che esercitano maggiori pressioni sulle risorse ambientali e naturali.

In un Paese come San Marino, che ha un alto numero di veicoli per abitante, la mobilità delle persone è cresciuta in modo significativo insieme ai consumi di energia e alle emissioni di gas. In questo contesto la politica, sta prendendo consapevolezza della necessità di dover dare delle linee guida sulla mobilità sostenibile, dal momento che le Istituzioni adottano, molto spesso, misure diverse e poco omogenee.

“Repubblica Futura – afferma il coordinatore Nicola Selva – è sempre stata sensibile a questa tematica che è una prerogativa fondamentale per uno Stato Moderno ed è stata una delle forze politiche promotrici di questa Legge che pone la mobilità ad energie alternative, come argomento importante all’interno delle proposte di questo Governo, anche se l’approccio  è legato alla neutralità tecnologica.”

Il progetto di Legge favorirà l’uso di veicoli elettrici circolanti in Repubblica ma per arrivare a una maggiore penetrazione di circolazione di auto elettriche dobbiamo fare un percorso in cui dovremo fare ancora molto.

La Legge approvata è sicuramente un buon inizio. Per questi motivi Repubblica Futura assieme alla legge si farà promotrice di sviluppare un piano per la mobilità sostenibile che guarda ad un arco temporale di medio e lungo periodo, per accompagnare San Marino, attraverso una pluralità di misure, a diventare un territorio sempre più verde e sostenibile e ancora più attrattivo per i cittadini e i turisti.

Su questo argomento, Repubblica Futura è impegnata da tempo, organizzando momenti di approfondimento (come la conferenza pubblica dello scorso settembre, Smart Mobility Forum) per rendersi protagonisti attivi attraverso proposte, verso quel processo di riorganizzazione della viabilità e mobilità che Repubblica Futura pone tra le priorità del suo programma politico.

Articolo precedente
Fabrizio Perotto sulla legge sulla mobilità sostenibile
Articolo successivo
Verso una nuova era per San Marino