Diario di un candidato: lettera aperta all’elettore – Diego Ercolani

Diario di un candidato: lettera aperta all’elettore – Diego Ercolani

Ciao elettore, avrai notato che in questi giorni la comunicazione ti sta, come si dice, lisciando il pelo.

Perché? Perché il tuo voto interessa. Anche a me. Non so esattamente perché, però so che il tuo voto mi piacerebbe. Dal mio punto di vista questa cosa è masochista: io chiedo il tuo voto per poter accedere al Consiglio Grande e Generale e aumentare il mio carico di lavoro, non venendo pagato e nella considerazione generale che facendo politica sono lì per miei meschini interessi….

Ebbene sì, te lo confesso: sono masochista. Spero che i miei figli un giorno – per il momento non ho figli ma spero di averli – possano beneficiare di questo mio masochismo. E … in fondo, non mi fido degli altri.

Cosa dici elettore? Non ti fidi dei politici? Neanch’io (quanto meno non mi fido di tanti), io voglio esserci per vedere da dentro come funziona.

Questo è il mio masochismo, so di dovere partecipare a mille riunioni, prendere permessi al lavoro, perdere una fetta del mio stipendio per fare questo. Ma ne vale la pena. Ne vale la pena per il mio futuro, ne vale la pena quando vado all’estero e sanno da dove provengo, ne vale la pena perché all’estero pensano che non siamo un incidente della storia ma siamo la più antica Repubblica del mondo.

Ne vale la pena perché voglio essere il padrone del mio futuro, perché c’è bisogno di politica, ma di una politica che si prenda le responsabilità delle proprie scelte, che pensi al futuro ma che non rinneghi nulla del proprio passato.

Elettore, non ti prendo in giro, ti ricordo che stai leggendo una inserzione pagata, non c’è niente di male in questo, tutto quello che leggi è stato pubblicato ad un prezzo e tutto quello che leggi o vedi soddisfa degli interessi.

Elettore, quando leggi che il movimento “asterisco” è pulito e lindo perché non è mai stato al governo…. apri il pacchetto, guarda chi compone il movimento “asterisco”. Il movimento “asterisco” è pieno di ex galoppini dei vari Stolfi, Andreoli, ecc. e adesso, per meri interessi elettorali, il movimento “asterisco” mira al tuo voto…. pensi che gli freghi qualcosa di te?

Il movimento “asterisco” sembra che abbia le idee chiare sugli avversari, parla di lotta ai mulini a vento, di sottomarini, ma non dice mai come risolvere i problemi.

Il movimento “asterisco” è molto popolare, lo chiamo “asterisco” proprio perché si adatta a tutto, pensi che intenda prendersi una qualunque responsabilità?

Caro elettore, daresti al movimento “asterisco” la responsabilità di governare il nostro Paese? 

Il movimento “asterisco” dice di preoccuparsi di te, ma fa qualche proposta? Il movimento “asterisco” è in grado di proporre qualcosa di significativo per il futuro tuo e della tua famiglia?

Io credo di no e credo che è ora di dire basta a questi movimenti “asterisco”, che dicono no a tutto anche quando il loro no rischia di ipotecare pesantemente il tuo futuro.

Caro elettore, non permettere che qualcuno ipotechi il futuro tuo e della tua famiglia ma datti da fare perché esista una Repubblica, una Repubblica Futura forte e capace di rappresentarti.

 

Diego Ercolani

Articolo precedente
Una Repubblica anche per le mamme
Articolo successivo
Il rinnovamento…