5 – Turismo, sport e cultura motori della crescita

I dati relativi al turismo mostrano un andamento pressoché stabile del numero dei visitatori, che tuttavia sono per la maggior parte escursionisti che effettuano a San Marino solamente una visita in giornata. Negli ultimi anni abbiamo assistito, anche grazie alle iniziative messe in campo dall’Agenzia per lo Sviluppo Economico – Camera di Commercio, ad un incremento del turismo di sosta, ovvero delle persone che pernottano in Repubblica almeno una notte.

La collaborazione tra Agenzia per lo Sviluppo e Corpo diplomatico e consolare all’estero ha già dimostrato di dare ottimi risultati, specialmente nello sviluppo di nuovi flussi turistici. RF intende promuovere e supportare questa strategia, facendo leva su ambasciate e consolati presenti in numerosi paesi, promuovendo la destinazione San Marino. In tutti i casi fino ad ora realizzati, San Marino è stato inserito in un pacchetto più ampio di viaggio in Italia o in Europa, prevedendo almeno una notte in una struttura all’interno della Repubblica.

RF è convinta che lo sviluppo del settore turistico sammarinese non possa prescindere da:

  • La diffusione di una cultura dell’internazionalizzazione all’interno della Repubblica di San Marino, in grado di rendere maggiormente attrattiva la destinazione turistica.
  • Una strutturata e continuativa azione promozionale del sistema Paese, grazie al lavoro sinergico delle Istituzioni (Segreterie di Stato, Uffici PA, Agenzia per lo Sviluppo Economico, Rete Diplomatica e Consolare, etc.) e degli operatori privati.
  • Un moderno sistema di supporto ed accoglienza agli operatori turistici esteri (tour operator, agenzie viaggio, etc.) che desiderano inserire la destinazione San Marino nella propria offerta.
  • Implementazione degli accordi con primari tour operator internazionali per attrarre viaggi organizzati con pullman.

Lo sviluppo del settore turistico creerà le condizioni per l’ampliamento dell’offerta, sia in termini di servizi che di infrastrutture, sia nel settore pubblico che privato. È necessario proseguire dando attuazione al piano strategico del turismo, confrontandolo nuovamente con le categorie per trovare possibili miglioramenti e al progetto di valorizzazione del territorio SM2030 per un miglior coordinamento delle attività e gestione delle risorse, grazie al lavoro sinergico di tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti.

Deve inoltre essere definita una forte identità del territorio, grazie agli elementi di unicità che contraddistinguono la Repubblica rispetto ad altre destinazioni turistiche, per attrarre specifici settori di interesse, quale, ad esempio, il turismo wellness e wellbeing, in particolare: le attività legate al benessere in un contesto ambientale salubre, alla produzione enogastronomica locale, alla produzione di artigianato artistico e a tutte quelle attività esperienziali autentiche, irripetibili altrove.

L’insieme delle attività coordinate, con obiettivi ben precisi, creerebbe le condizioni favorevoli per la realizzazione di fondamentali investimenti strategici di riqualificazione a favore dello sviluppo turistico, tra questi:

  • Progetto Davos: RF propone lo sviluppo di un progetto generale volto ad accogliere nella Repubblica di San Marino importanti eventi congressuali e conferenze internazionali, sul modello del comune svizzero Davos. Ciò per dare piena applicazione alla vocazione di attore politico e culturale internazionale di San Marino, terra ideale per incontri di dialogo e mediazione geopolitica. A tal fine dovranno essere sviluppate nuove strutture. In particolare i parcheggi 6 e 7, aree di indiscutibile pregio e valore, andrebbero dedicati alla realizzazione di strutture ricettive e del benessere di altissimo livello, includendo un importante centro congressuale, sotto l’attuale superficie, capace di accogliere eventi internazionali. Il progetto dovrà garantire la preservazione integrale della circostante area di interesse naturalistico. I posti macchina persi dovranno essere preliminarmente recuperati con la creazione di un parcheggio multipiano sull’attuale area del parcheggio 2 (Piazzale Giangi).L’attuale sede della Scuola Secondaria Superiore, a seguito del progetto del Polo scolastico a Fonte dell’Ovo (vedi capitolo sull’Istruzione), potrebbe essere utilizzata per ospitare strutture ricettive o museali.L’attrazione di eventi e congressi internazionali può essere favorito anche da azioni di politica estera, come l’organizzazione di iniziative in collaborazione con organizzazioni multilaterali (ad esempio ONU, Consiglio d’Europa e OSCE) e con i principali paesi partner.Questi interventi dovranno vedere la sinergia con i privati ai fini della loro realizzazione, considerata la rilevanza dell’investimento richiesto, ma anche del potenziale economico.

    RF vuole attivare ogni iniziativa possibile per valorizzare il complesso architettonico del Cinema Turismo; occorre restituire ai sammarinesi questo storico edificio del centro storico, rendendolo cuore delle attività culturali e universitarie di San Marino capitale.

  • Turismo e dignità residenziale: il nostro centro storico, patrimonio UNESCO, è la convivenza di molte città: il centro dei residenti, di coloro che in centro lavorano, il centro delle istituzioni, dell’arte e degli edifici di culto, il centro degli eventi e dei lavori serali. Appare chiaro che un centro che mantenga la sua tipicità è un centro in cui si prevenga la desertificazione e che faccia leva sulla valorizzazione che possono creare i residenti: sul tessuto sociale, economico e culturale del centro stesso. Se da una parte il ruolo di commercianti, istituzioni, operatori turistici è ben determinato, ancora dimenticato o trascurato appare il ruolo che possono o devono giocare i residenti. Il centro storico per vivere ha bisogno di essere abitato e non soltanto visitato. Al tal fine si provvederà a riconoscere alla zona dignità di area residenziale attraverso la realizzazione di un progetto specifico con un centro polifunzionale con servizi dedicati ai residenti.
  • Lo sviluppo sostenibile dell’aeroporto di Torraccia: lo sviluppo di tale struttura per molto tempo teorizzato ma mai realizzato, risulterebbe strategico per attrarre turismo di alta gamma e realizzare i progetti sopra descritti. Gli studi effettuati dimostrano in maniera inequivocabile che la lunghezza massima della pista potrebbe consentire l’atterraggio di soli aviogetti privati e di elicotteri. Questo sarebbe sicuramente sufficiente, considerando la vicinanza con gli altri aeroporti italiani. Lo sviluppo proposto dunque riguarda un parziale allungamento dell’attuale pista, l’utilizzo di materiali innovativi e relativamente economici per la pavimentazione e la creazione di piccole strutture accessorie che consentano l’utilizzo dell’aviosuperficie anche di notte e in caso di maltempo. Inoltre, specifiche misure sulla vendita di carburante potrebbero rendere questa struttura maggiormente attrattiva anche ad appassionati di volo ultraleggero.
  • Nuovi segmenti del turismo, congressuale e matrimoniale: grazie anche all’ampiamento dell’offerta ricettiva, sarà possibile sviluppare nuovi segmenti di nicchia. Essi permettono, non solo di utilizzare tutte le strutture ricettive e di servizi, ma anche di destagionalizzare la domanda, creando un bilanciamento tra il periodo estivo e quello invernale.
  • Sviluppo dell’offerta museale: i musei devono essere riorganizzati ed ammodernati, prevedendo visite esperienziali e aperture serali. Dovrà essere portata a compimento la musealizzazione delle antiche cisterne del Pianello, progetto già avviato nella precedente legislatura, e che prevede la realizzazione di un museo interattivo ed esperienziale sull’identità nazionale sammarinese che, anche grazie all’utilizzo della tecnologia e di ricostruzioni video, permetta di vivere un’esperienza unica alla scoperta della storia e delle istituzioni del nostro Paese.Dovrà essere organizzato un museo nell’area della ex-stazione per la valorizzazione del treno biancoazzurro e della galleria Montale con la conversione del piazzale ex-stazione da semplice parcheggio a sito di interesse storico, con area servizi per arrivi/partenze bus, grazie ad alcuni interventi mirati: il ripristino dell’attuale tracciato ferroviario fino al piazzale, il posizionamento dei veicoli ferroviari restaurati e l’installazione di una struttura a protezione degli stessi da agenti atmosferici. L’intervento sarebbe in grado di valorizzare nell’immediato tutti gli investimenti realizzati fino ad oggi nell’area, creando inoltre una nuova esperienza per i visitatori in collaborazione con l’associazione che da anni cura la valorizzazione del trenino bianco azzurro.
  • Ripristino del tracciato ferroviario Borgo Maggiore – San Marino Città: questo ulteriore mezzo di trasporto, che dovrà essere integrato con il parcheggio multipiano di Borgo Maggiore e con la funivia, consentirà di attrarre nuovi turisti incuriositi dal ripristino di una linea ferroviaria storica, di creare un ulteriore circuito in grado di favorire una nuova esperienza che possa valorizzare tutto il centro storico e di rilanciare in maniera sostanziale l’area ex-stazione.
  • Nuovi mercati: per aumentare la penetrazione in nuovi mercati turistici è necessario attivare l’accesso ai circuiti internazionali di pagamento con carte di credito/debito (ad esempio i sistemi di pagamento Union Pay e Apple Pay).
  • Certificazione strutture ospitalità green: in considerazione della crescente attenzione verso la tutela dell’ambiente – anche in ambito turistico e di ricettività – RF propone di istituire una certificazione delle strutture di ospitalità in ambito turistico che ne attesti la conformità a standard di tutela ambientale (energie rinnovabili, stalli di ricarica elettrici, prodotti a km 0).

Repubblica Futura considera strategico, per rendere incisiva ogni politica in campo turistico, dotare di autonomia organizzativa e gestionale l’Ufficio del Turismo, per sviluppare piani pluriennali e attuare un confronto permanente con le organizzazioni economiche.

Lo sport è un formidabile fenomeno sociale ed economico di primaria importanza, risultando anche uno strumento per educare, formare e favorire l’integrazione.

La pratica di attività fisica e sportiva è un elemento importante per la salute e benessere dell’individuo.

Repubblica Futura ritiene opportuno sviluppare i seguenti punti:

  • Collaborazione fra Scuola, CONS e ISS: è rilevante per sviluppare progetti dedicati alla salute e prevenzione di alcune patologie promuovendo uno stile di vita adeguato.
  • Lo sport inteso sia in senso agonistico che come semplice pratica ha un ruolo rilevante verso il quale il Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese e le Federazioni Sportive Nazionali devono avere un ruolo sempre crescente.
  • Sport agonistico: prima di tutto i programmi e le attività svolte con il sistema scolastico devono essere ulteriormente potenziate sviluppando nuovi modelli organizzativi e di sinergie con il CONS;
  • Sviluppare un progetto ben articolato e condiviso con le federazioni per liberare risorse per lo sport agonistico, per specializzare l’impiantistica esistente verso centri di eccellenza per giovani talenti, oltre a plasmare generazioni che vedano nel movimento fisico e nella pratica sportiva un asset culturale del contesto nel quale vivono, studiano, lavorano.
  • Sostenere gli atleti ad alto livello con programmi nel loro cammino formativo post scolastico per permettere il proseguimento della carriera sportiva e l’inserimento nel mondo del lavoro. Prevedendo così anche l’inserimento di particolari talenti in speciali settori di lavoro che permettano loro di praticare attività sportiva.
  • Sport sociale: favorire la partecipazione all’attività motoria e sportiva dei ragazzi dentro e fuori la scuola. Favorire l’accesso agli impianti sportivi anche a chi pratica l’attività sportiva amatoriale. Valorizzare le società sportive che incentivano e organizzano le attività sportive sia professionali che amatoriali.
  • Attività private, promuovere specifiche certificazioni di qualità per le strutture sportive e sinergie con le attività sviluppate dall’Amministrazione.
  • Sport e consapevolezza alimentare: una importante sinergia fra scuola, famiglie, federazioni ISS e soggetti privati può realizzare un percorso teso alla consapevolezza alimentare mediante percorsi da attuarsi in tutti gli ordini di scuola teso a prevenire malattie, patologie e disturbi alimentari.
  • Aggiornamento Legge 149/2005 “Disciplina dell’attività sportiva”, da modificare in alcuni aspetti per migliorarne l’efficacia e attuare una serie di interventi.
  • Infrastrutture sportive: lo studio di fattibilità per un nuovo stadio a Serravalle, progettato dal Politecnico di Milano, prevede la realizzazione di una infrastruttura moderna, iconica e attrattiva nei confronti dei turisti della Riviera Romagnola e delle zone limitrofe ed è un elemento da sviluppare attraverso sinergie con partner internazionali. Le attuali infrastrutture sportive – zona Multi eventi – potranno in questo caso essere razionalizzate nell’utilizzo e completate in alcune parti per ospitare eventi e sostenere le attività di alcune federazioni sportive oggi in carenza di spazi.
  • Eventi sportivi: RF ritiene che eventi sportivi qualificanti sono un fattore di sviluppo turistico e promozione d’immagine del Paese. In particolare occorre investire in manifestazioni nel settore motorsport con attenzione alle nuove competizioni legate alla mobilità elettrica. Dovrà essere considerata anche una semplificazione delle procedure per l’organizzazione dei grandi eventi, limitando drasticamente gli adempimenti burocratici in capo agli organizzatori.

Per incrementare lo sviluppo, anche economico, del settore sportivo, vista la centralità geografica di San Marino all’interno della penisola italiana, occorre stimolare l’organizzazione di eventi internazionali che possano far salire sul Titano sportivi da tutta Europa e non solo. In questo, oltre al CONS, occorre incrementare e stimolare la collaborazione con gli operatori economici sammarinesi del settore turistico che possono ampliare l’offerta ricettiva in concorrenza con la vicina riviera romagnola.

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE SU:

1 – Stabilizzazione e rilancio del sistema bancario

2 – Riportare il Bilancio pubblico in avanzo

3 – Accelerare la crescita economica e il lavoro

4 – Politica Estera: valorizzazione della sovranità nazionale e integrazione all’Unione europea

6 – Istruzione come vero pilastro del nostro futuro

7 – Sanità efficace ed efficiente

8 – Ambiente, Agricoltura, Energia e Territorio: la sfida riguarda anche noi

9 – Giustizia e Sicurezza: due pilastri per la comunità del futuro

10 – Identità nazionale e riforme istituzionali per una Repubblica moderna

Menu