6 – Istruzione come vero pilastro del nostro futuro

La scuola e l’università rivestono un ruolo fondamentale nello sviluppo del Paese: la scuola è la palestra nella quale tramite l’acquisizione di saperi, competenze e professionalità, si formano i cittadini di oggi e di domani. RF è consapevole e constata che il sistema dell’istruzione è uno tra i più avanzati e solidi in Europa.

RF supporta il principio di inclusione adottato dalle scuole sammarinesi e ritiene che tale principio vada ulteriormente rafforzato. Di pari passo, RF ritiene necessario proseguire con decisione il percorso intrapreso negli ultimi anni volto all’internalizzazione del sistema scolastico e di introduzione di criteri meritocratici all’interno delle dinamiche di selezione, sviluppo e formazione del corpo docente. Ecco i principali progetti che RF propone nel settore dell’istruzione:

  • Internazionalizzazione delle scuole: RF ritiene necessario continuare con decisione il percorso di internazionalizzazione intrapreso, pur mantenendo salde le radici alle tradizioni sammarinesi. In tal senso, devono essere attivati quanto prima programmi, già in corso di definizione (ad esempio con Malta e l’Irlanda), di scambio docenti e studenti con altri paesi, preferibilmente anglofoni. Tali scambi, anche di breve-media durata, sono propedeutici all’introduzione, nel tempo, dell’insegnamento in lingua inglese di alcune materie di studio, in tutti i gradi della scuola.
  • Scuola per tutti: una scuola inclusiva che crei percorsi alternativi anche per i ragazzi con disabilità oltre la conclusione della scuola media. La scuola, in rete con la famiglia e i servizi sociali dovrà prevedere un bilancio delle competenze per orientare gli studenti con disabilità verso un percorso formativo ad essi più idoneo; si potrà valutare altresì l’opzione di alternanza scuola-lavoro attraverso progetti personalizzati integrati.
  • Premiare il merito: centrale è il ruolo dei professionisti dell’istruzione, per i quali vanno predisposte specifiche modalità di arruolamento, basate sui titoli di studio e su una selezione effettuata tramite un tirocinio teorico e pratico, al fine del quale le persone abilitate siano iscritte in apposite graduatorie. Grande rilevanza merita anche la valutazione costante degli insegnanti, mediante la creazione di un Comitato, composto anche da docenti, che possa valutare l’operato dei professionisti dell’istruzione, supportarne la formazione in itinere e premiarne il merito.
  • Favorire la crescita dell’Università: l’Università della Repubblica di San Marino deve continuare a avere strumenti, mezzi e autonomia operativa, finanziaria e di gestione del personale per sostenere la crescita degli ultimi anni anche in sinergia al progetto di sviluppo della Repubblica.
  • Risoluzione del problema del precariato: quello del lungo precariato nella scuola è un problema ancora non risolto. Non è equo che i lavoratori, così come anche in pochi altri ambiti della PA, lavorino per anni, talvolta decenni, in condizione di incertezza. Tale status mortifica e penalizza i professionisti dell’istruzione che non possono contare su modalità certe di arruolamento. RF ritiene quindi che sia necessario stabilire soglie minime di punteggio ed anni di servizio, raggiunti i quali, in presenza di cattedre vacanti e di accertata preparazione, gli aspiranti insegnanti siano automaticamente inseriti in ruolo.
  • Progetto polo studentesco: la realizzazione di un nuovo polo scolastico a Fonte dell’Ovo non è più differibile. Il progetto elaborato dallo Studio Stefano Boeri architetti, che, garantendo l’integrazione con la circostante area di interesse naturalistico e la sua preservazione, possa ospitare Scuola Secondaria Superiore, Scuola Media, Centro di Formazione Professionale, Istituto Musicale, Biblioteca di Stato e Archivio di Stato in un unico complesso, riducendo costi di manutenzione, trasporto, energetici e aumentando invece sinergie e servizi a studenti, famiglie e personale. Il progetto dovrà essere condiviso con tutti i soggetti interessati.

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE SU:

1 – Stabilizzazione e rilancio del sistema bancario

2 – Riportare il Bilancio pubblico in avanzo

3 – Accelerare la crescita economica e il lavoro

4 – Politica Estera: valorizzazione della sovranità nazionale e integrazione all’Unione europea

5 – Turismo, sport e cultura motori della crescita

7 – Sanità efficace ed efficiente

8 – Ambiente, Agricoltura, Energia e Territorio: la sfida riguarda anche noi

9 – Giustizia e Sicurezza: due pilastri per la comunità del futuro

10 – Identità nazionale e riforme istituzionali per una Repubblica moderna

Menu