Vaccini: RF interpella il Governo

Vaccini: RF interpella il Governo

Comunicati Stampa, News
Alla data odierna, il Governo non ha ancora fornito alcuna risposta o chiarimento in merito alla situazione sui vaccini.
San Marino rimane oramai l’unico paese in Europa dove non si è iniziato a vaccinare nessuno, ma la cosa ancora più assurda è che il Governo continui a tacere di fronte alle numerose domande che i cittadini gli stanno ponendo circa l’approvvigionamento dei vaccini.
E’ stato sottoscritto un Protocollo di Intesa con l’Italia solo un mese fa, quindi in notevole ritardo, e nonostante più volte le forze di opposizione abbiano suggerito di intraprendere altre strade per reperire i vaccini, nulla conosciamo e nulla sappiamo.
Pertanto l’interpellanza depositata da Repubblica Futura, il cui segue il testo, ha lo scopo di sollecitare il Governo a fornire in tempi brevi risposte certe e non più procrastinabili alla cittadinanza.
 

Premesso che:

  • in data 11 gennaio 2021 è stato sottoscritto un Protocollo di Intesa fra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Italiana per la fornitura di vaccini anti SarsCov 2;
  • nel riferimento fatto, Il Segretario di Stato per la Sanità, nell’ambito del dibattito consigliare nel corso della sessione di gennaio 2021, ha più volte ribadito che la campagna vaccinale sarebbe “iniziata a breve” e che i vaccini sarebbero arrivati a fine mese (gennaio);
  • che ad oggi, nonostante le massicce campagne pubblicitarie sulla campagna vaccinale, non abbiamo nessuna notizia su quando arriveranno i vaccini in Repubblica;
  • che da fonti di stampa emerge che il Congresso di Stato si sia attivato attraverso i canali diplomatici, al fine di ottenere dosi di vaccino denominato Sputnik V;
  • che inoltre è noto che alcuni paesi europei, ma non aderenti all’Unione Europea, hanno acquistato direttamente dosi del vaccino denominato Pfizer Biontech, e che le stesse sarebbero anche state offerte alla Repubblica di San Marino,

considerato

  • che la Repubblica di San Marino è oramai l’unico Stato del continente europeo a non aver ancora somministrato neppure una dose di vaccino;
  • che i ritardi nell’approvvigionamento dei vaccini non permettono di contrastare il diffondersi del contagio dell’epidemia da SarsCov 2,

si interpella il Governo per conoscere:

  • se corrisponda al vero che sia stato proposto alla Repubblica di San Marino di acquistare direttamente il vaccino denominato Pfizer Biontech;
  • se la Repubblica di San Marino abbia rifiutato di ottenere il vaccino denominato Pfizer Biontech, preferendo invece l’esclusività dell’approvvigionamento per il tramite della Repubblica Italiana;
  • se la Repubblica di San Marino abbia attivato i propri canali diplomatici al fine di ottenere il vaccino denominato Sputnik V;
  • quali siano gli intendimenti del Governo di fronte ai ritardi, oramai evidenti, nell’approvvigionamento dei vaccini in territorio, che stanno mettendo a dura prova il Paese e soprattutto violano il diritto a vaccinarsi che integra il diritto alla salute indipendentemente dalla posizione che ogni cittadino può avere.

Si richiede risposta scritta

San Marino, 8 febbraio 2021

 

Articolo precedente
Notizie da Andorra
Articolo successivo
IV COMMISSIONE: l’Odg che ha scatenato l’ira di Ciavatta

Menu