Ospedale: chiediamo chiarimenti sui 300 mila euro spesi in consulenze

Ospedale: chiediamo chiarimenti sui 300 mila euro spesi in consulenze

I sottoscritti consiglieri,

  1. alla luce di alcuni articoli apparsi recentemente on line in relazione alla delibera n. 21 del 25 Luglio 2022, con la quale il governo ha dato il via libera alla “collaborazione con lo studio Pagnoni Vita Ingegneri e Associati di Roma” per il “completamento dell’analisi strutturale e per la redazione della relazione sulla vulnerabilità sismica dell’Ospedale di Stato” al costo massimo di 300 Mila euro;
  2. analizzato quanto riportato circa un preventivo che sarebbe giunto da parte dell’Ing. Dr. Sara Frumento di Savona, in collaborazione con la società “Omega Soluzioni” dello stesso capoluogo ligure, che, riporta l’articolo, sarebbe “uno studio ingegneristico che avrebbe già in diverse occasioni eseguito analisi simili a quelle necessarie per l’Ospedale di Stato, presso strutture di ospitalità e cura della sanità pubblica italiana“, e che avrebbe previsto due diverse opzioni di intervento per giungere al risultato finale, ovvero lo studio di vulnerabilità sismica dell’Ospedale di Stato, ambedue molto più economiche della spesa massima autorizzata di cui al punto a);
  3. valutato quanto indicato nei medesimi articoli circa la data di arrivo del preventivo di cui sopra rispetto alla data di decisione di assegnazione della consulenza;

Interpellano il Governo per conoscere:

1)                 se i professionisti e gli studi sammarinesi fossero al corrente dell’opportunità di collaborazione per la definizione dello studio di valutazione del rischio sismico dell’Ospedale di Stato;

2)                 se risponda al vero che in data 14 luglio 2022 il Direttore Generale del’ISS dott. Francesco Bevere abbia inviato al Segretario di Stato alla Sanità Roberto Ciavatta una lettera in cui indicava sia lo Studio Pagoni Vita Ingegneri e Associati come beneficiario della collaborazione che i costi della medesima. In caso affermativo si chiede di conoscere se non si ritenga questa procedura almeno inusuale;

3)                 le modalità di diffusione e divulgazione utilizzata dal Governo o dall’Iss per gli inviti a offrire, e se fosse indicato chiaramente per quale tipologia specifica di attività era prevista l’offerta;

4)                 se era stata prevista una data limite entro la quale dovevano giungere le offerte;

5)                 se il preventivo indicato al superiore punto 2 sia effettivamente giunto e, se si, a quale ufficio e in quale data;

6)                 se siano giunte altre offerte/preventivi diversi da quello dei professionisti savonesi e se si quali e a quale cifra di spesa prevista;

7)                 se, prima della definizione della delibera n. 21, sia giunto e sia stato valutato un preventivo dettagliato da parte dello Studio Pagnoni Vita e Ingegneri Associati di Roma e, in caso affermativo, cosa prevede nel dettaglio;

8)                 se l’attività prevista nel preventivo della dott.ssa Frumento in collaborazione con la Omega Soluzioni differiva da quella offerta dallo studio Pagnoni Vita Ingegneri e Associati, e in quali aspetti o specificità;

9)                 se la decisione circa l’assegnazione della consulenza è avvenuta avendo sul tavolo diverse offerte da valutare oppure una soltanto; ed in quest’ultimo caso, per quale motivo non sia stato possibile attendere di avere almeno 2 offerte sul tavolo prima di prendere la decisione;

10)             quali siano le valutazioni che hanno portato il Governo o l’Iss a decidere di spendere cifre 4-6 volte più elevate di quanto previsto nell’offerta indicata al punto 2 in premessa;

11)             se è stato stipulato, quando e da quale ufficio, un apposito contratto con lo Studio Pagnoni Vita Ingegneri e Associati di Roma e se nel medesimo, visto che in precedenti dichiarazioni pubbliche della Segreteria di Stato per il Territorio si è addotta l’urgenza di conclusione dello studio di valutazione del rischio sismico come motivazione della scelta del beneficiario della delibera, siano previste penali e quali in caso di non rispetto dei termini di consegna della valutazione di rischio sismico o di non conformità del lavoro eseguito;

12)             se il Segretario di Stato al Territorio e gli altri membri del Congresso di Stato fossero al corrente della lettera datata 14 luglio 2022 inviata dal DG ISS al Segretario di Stato Ciavatta nonché dell’imminente e possibile arrivo di altri preventivi da realtà diverse dallo Studio Pagnoni Vita Ingegneri e Associati di Roma.

Articolo precedente
Tomassetti minaccia querele? RF risponde!
Articolo successivo
Il report di Fitch e i segreti del Governo

Menu