Sport e stile di vita sano: interpellanza

Sport e stile di vita sano: interpellanza

I sottoscritti consiglieri,

tenuto conto che:

  1. tra gli obiettivi formativi prioritari delle istituzioni scolastiche, oltre al miglioramento delle competenze specifiche, vi dovrebbe essere anche il “potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolare riferimento all’alimentazione,  all’educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica” (citazione indicata con la legge 13 luglio 2015, n. 107 emanata nella vicina Repubblica italiana e che si ritiene condivisibile);
  2. sempre nella vicina Repubblica italiana, è stata avviata una sperimentazione didattica, svoltasi negli anni scolastici 2015/2016, 2016/2017 e 2017/2018, poi prorogata sempre in via sperimentale per ulteriori cinque anni (dall’anno scolastico 2018/2019 all’anno scolastico 2022/2023) e successivamente ulteriormente prorogata fino al 2027/2028, finalizzata ad individuare un modello di formazione che sviluppi una didattica innovativa, supportata dalle tecnologie digitali, dedicata a tutti gli studenti-atleti di alto livello iscritti negli Istituti secondari di secondo grado statali
    e paritari del territorio nazionale;
  3. dell’impegno, sancito a più riprese dalle istituzioni sammarinesi, per l’attuazione di piani volti al potenziamento delle attività motorie fisiche e sportive nella scuola secondaria di secondo grado;
  4. della necessità di promuovere e sostenere l’importante funzione che l’attività sportiva riveste nel complesso della programmazione educativo-didattica della scuola, al fine di contribuire al processo di sviluppo della personalità dello studente, al suo adattamento autonomo all’ambiente, ad una corretta educazione alla salute e ad intelligenti comportamenti consapevoli che consentano di gestire il proprio benessere e la propria salute fisica e psichica;
  5. della necessità di tutelare il diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica, al fine di coniugare la carriera scolastica con quella sportiva e considerate le difficoltà di farlo, ad oggi, solo con gli strumenti didattici tradizionali;

interpellano il Governo per conoscere se esistano piani (e nel caso indicare quali) per una formazione di tipo innovativo, anche supportata dalle tecnologie digitali, destinata agli studenti-atleti di alto livello individuati sulla base di criteri predeterminati ed iscritti alle Scuole Secondarie Superiori sammarinesi, finalizzata al superamento delle criticità che possono riscontrarsi durante il percorso scolastico degli studenti-atleti stessi, soprattutto con riguardo alla regolare frequenza delle lezioni, nonché in relazione al tempo da dedicare allo studio individuale.

Si richiede risposta scritta

Articolo precedente
Il prezzo delle utenze
Articolo successivo
Il governo del panettone