Intimidazioni a Banca Centrale

Intimidazioni a Banca Centrale

REPUBBLICA FUTURA esprime una forte preoccupazione in riferimento alle notizie pubblicate sul sito ufficiale di Banca Centrale, in particolare per il clima d’intimidazione che si è creata attorno a questa istituzione.

Un sistema bancario e finanziario funzionante e in salute è alla base di qualunque economia moderna. Rappresenta uno degli strumenti fondamentali per il rilancio dell’intero sistema, per non parlare dei posti di lavoro che fornisce e della necessità di salvaguardare i risparmi dei sammarinesi.

I tentativi di delegittimazione in corso da qualche tempo, rilevati dal comunicato di Banca Centrale, rivestono carattere di grande gravità. Il rifiuto di dare seguito all’ordine del giorno approvato dal Consiglio Grande e Generale per la salvaguardia di Cassa di Risparmio; il tentativo di processare la dirigenza di Banca Centrale con la convocazione di un Consiglio Grande e Generale già sciolto e senza poteri; la proposta di nominare ispettori bancari direttamente da parte dei partiti; il tentativo di nascondere i problemi e le responsabilità delle governance di banche sammarinesi con la creazione di una cosiddetta Bad Bank, a totale carico dei contribuenti sammarinesi; l’ostilità aperta al percorso di Asset Quality Review, senza la quale nessuno ci aiuterà a rimettere in sesto il nostro sistema bancario, sono pessimi segnali da parte dei poteri forti e dei loro referenti politici, che in tanti anni hanno portato il sistema bancario e finanziario nella difficile situazione attuale.

Repubblica Futura ritiene che occorra lasciarsi alle spalle tutto questo e guardare finalmente in avanti. Niente carta bianca a nessuno per le scelte strategiche che determineranno il futuro del sistema bancario sammarinese, ma rispetto del ruolo delle istituzioni, a partire da Banca Centrale. Le questioni di ordine sindacale dovranno trovare la loro giusta collocazione nell’ambito degli strumenti a disposizione per dirimere le controversie nei rapporti di lavoro. Non è certo con le intimidazioni o lo scontro aperto, con il rischio delle strumentalizzazioni di chi vuole semplicemente continuare a proteggere privilegi a scapito dell’interesse generale del Paese, che si riusciranno a disegnare le nuove prospettive di un settore strategico e vitale come quello bancario e finanziario.

Repubblica Futura

Menu